Libri

Guida all’Olio extravergine di oliva in Italia

Guida agli extravergini 2011 di Slow Food per una conoscenza approfondita della produzione di qualità a livello nazionale.
La Guida illustra il meglio della produzione di olio extravergine di oliva a livello nazionale. Oltre cento esperti Slow Food hanno setacciato la Penisola alla ricerca delle eccellenze della produzione mediterranea più caratteristica. Hanno assaggiato e valutato circa duemilacinquecento oli per poi descriverne 1106 in guida, per un totale di 762 aziende selezionate. Nonostante l’annata in chiaroscuro, si sono attribuiti ben 54 top oil. Sei in meno dell’anno scorso hanno guadagnato le Tre Olive, il massimo riconoscimento attribuito per segnalare la qualità assoluta. L’edizione 2011 continua con la novità della ghirlanda d’olivo, introdotta l’anno scorso per premiare le aziende più affidabili, fedeli al territorio e costanti nel raggiungere gli standard qualitativi, che hanno quindi ottenuto per 10 volte il massimo riconoscimento delle Tre Olive, (quest’anno sono due aziende ad averla conseguita, Frantoio Franci e Viola). Anche quest’anno è presente l’Oliva Sorridente il simbolo che contraddistingue gli Oli dell’Emozione, quelli che non presentano tutti i requisiti per raggiungere il vertice, ma hanno conquistato i degustatori per particolari pregi e originalità espressiva: quest’anno sono 60 gli oli insigniti di questo premio. Articolata per regioni, ogni sezione della Guida è introdotta da dettagliate prefazioni in cui si descrivono l’andamento climatico dell’annata, le cultivar autoctone più importanti, le caratteristiche organolettiche degli extravergini, la storia dell’olivicoltura in ciascun territorio. Completano e arricchiscono il volume i dati statistici sulla produzione e le indicazioni degli esperti sono arricchite dalle schede di ogni azienda. Diego Soracco, curatore della Guida commenta: «La ricchezza della nostra olivicoltura è anche e soprattutto biodiversità, un immenso patrimonio genetico che moltiplicato per l’infinità di microclimi e per le diverse qualità dei terreni rende i nostri oli di origine e quindi strettamente legati al territorio, protagonisti unici nella loro diversificazione organolettica – ognuno con la sua storia, il suo carattere, la sua personalità». Titolo: Guida agli extravergini 2011 Autori vari Editore: Slow Food Pagine: 480 Prezzo: 14,50 euro