Appuntamenti

Grandi chef in cucina per il Centro clinico NeMo

Nove importanti cuochi in campo per il progetto “Aggiungi un posto a tavola” del Centro clinico NeMO: hanno inventato ricette appetitose e al tempo stesso adatte alle esigenze dei pazienti con malattie neuromuscolari e di tutti coloro che soffrono di disfagia, cioè non riescono a deglutire.
I cuochi sono i protagonisti del progetto “Aggiungi un posto a tavola” del Centro, per il quale hanno elaborato ricette al tempo stesso di qualità, appetitose e facili da mangiare anche per chi soffre di questo problema. Queste pietanze saranno poi insegnate ai pazienti, ai loro familiari e anche a tutti gli appassionati di cucina attraverso articoli e video educational diffusi ogni settimana sui canali web e social del Centro.

Ispirazione del progetto è il libro “Nutrirsi con gusto”, nato dal coinvolgimento di due professionisti della cucina, Mauro Uliassi (due stelle Michelin) e Paolo Piaggesi, per realizzare un libro di ricette “particolari”. Il testo è stato realizzato con la collaborazione di medici specialisti in alimentazione e riabilitazione e al suo interno sono presentati 38 piatti, tra antipasti, primi, secondi e dolci.

Il progetto è lanciato oggi anche attraverso un video in cui due ragazze con atrofia muscolare spinale II (SMA) cucinano con due noti cuochi, Roberto Di Pinto del Bulgari Hotel di Milano e Misha Sukyas, del Puzzle di Milano. Inoltre, il progetto prevede anche, per promuovere la conoscenza del problema, la diffusione di video che spieghino la disfagia da diversi punti di vista: nutrizionale, psicologico e medico.

Nel corso del progetto sarà organizzata anche una cena benefica a inviti a favore del Centro clinico NeMO che vedrà come ospite speciale lo chef stellato Davide Oldani, patron del “D’O” di Cornaredo (Milano). I proventi della serata serviranno per la costruzione del NeMO Clinical Research Center, centro di sperimentazione clinica per la ricerca su nuove terapie contro le malattie neuromuscolari.

Gli importanti cuochi che sostengono con il loro impegno il Centro clinico NeMO sono:

Andrea Besuschio della pasticceria Besuschio di Abbiategrasso (Milano)
Eugenio Boer del ristorante “Essenza” di Milano
Pietro Caroli del “Trippa” di Milano
Roberto Di Pinto del “Bulgari Hotel” di Milano
Christian Milone della “Trattoria Zappatori” di Pinerolo (Torino)
Matteo Monti del “Rebelot” di Milano
Eugenio Roncoroni de “Al Mercato” di Milano
Diego Rossi del “Trippa” di Milano
Misha Sukyas del “Puzzle” di Milano

Per il lancio del progetto è stato realizzato un video in cui Matilde e Gaia, due ragazze di 14 anni con la SMA, hanno preparato insieme a Roberto Di Pinto e Misha Sukyas un tiramisù e una crespella con i gamberi: non ricette comuni ma studiate appositamente per essere di facile deglutizione e appetitosi, a dimostrazione del fatto che anche le persone con disfagia possono mangiare piatti golosi.

Il progetto prevede anche quattro video interviste di contenuto medico per promuovere la conoscenza della disfagia: Valeria Sansone, direttore clinico del Centro clinico NeMO, spiega le caratteristiche del problema e i rischi a cui è esposto il paziente; Daniela Ginocchio, otorinolaringoiatra del Centro clinico NeMO, illustra come è seguita la persona con disfagia; Gabriella Rossi, psicologo del Centro clinico NeMO, spiega le ricadute della disfagia sulla sfera emotiva e sociale del paziente; Marina Cattaneo, dietista del Centro clinico NeMO, illustra gli accorgimenti da adottare per garantire alle persone disfagiche una corretta alimentazione.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy