Homepage

Fiumi di Ghemme nella Barciocca

Quarantesima festa del vino a Ghemme all’insegna delle uve Nebbiolo e Erbaluce
Anche quest’anno, dal 25 aprile al 9 maggio 2010, a Ghemme (NO) si è svolta la festa del vino. L’evento, giunto alla quarantesima edizione, ha avuto luogo all’interno del Castello Ricetto, un piccolo borgo fortificato costruito in epoca medievale, e nei vicoli limitrofi. Enoteche e cantine sono aperte al pubblico per consentire agli avventori di degustare il protagonista di questa manifestazione annuale: il vino Ghemme DOCG e DOC, ottenuto da uve Nebbiolo, come i suoi fratelli più pregiati Barolo, Barbaresco e Roero. Oltre ai vini rossi, prodotti per lo più con uve Nebbiolo e Vespolina, è possibile degustare quelli bianchi, ottenuti da uve Erbaluce (chiamata anche Greco del Novarese). Tuttavia con il piatto tradizionale “lingua col bagnett” (lingua affettata con una salsa tipica piemontese a base di olio, aglio, acciughe e una montagna di prezzemolo) è forse più indicato bere un buon rosso, Ghemme o Gattinara che sia. Tra gli ottimi vini presenti spiccavano i Ghemme DOCG delle aziende Antichi Vigneti di Cantalupo, Torraccia del Piantavigna, Rovellotti, e Cà Nova. La novità degli ultimi anni, che ha riscosso un successo assoluto, è rappresentata dal vino rosato Mimo (ottenuto anch’esso da uve Nebbiolo) dell’azienda Antichi Vigneti di Cantalupo. info: www.ghemme.net
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy