Homepage

Falerno del Massico, vino Primitivo di Campania

Nel centro di Falciano del Massico, nel Casertano, c’è una piccola azienda agricola che ha scelto il Primitivo come vitigno d’eccellenza. La naturale freschezza delle uve e il terroir argilloso e pietroso hanno dato vita a un vino davvero sofisticato. Stiamo parlando del “Campantuono 2002 Falerno del Massico Doc”, appena 1500 bottiglie su cui la famiglia Papa, Gennaro padre e Antonio figlio, hanno grandi aspettative. Grazie all’aiuto di un enologo non campano, Maurilio Cioccia, il lavoro è stato orientato soprattutto in direzione della morbidezza. L’alcol, come sempre da queste parti, svetta facilmente a 14,5% ma non si avverte grazie alla ricchezza del frutto e alla morbidezza. Un vino Primitivo tipico del territorio. Va abbinato alle carni alla griglia, ma, vista la zona d’origine, le carni in questione sono il manzo e la bufala. Lontano dagli stereotipi di gusto vanigliato, il suo aroma è avvolgente e persistente, nonostante sia allo stesso tempo anche delicato. Il Primitivo è uno dei vini italiani di cultura, come lo è tuttavia Antonio Papa che da anni studia l’archeologia dei vitigni con dedizione e passione smisurata. (www.cantinapapa.it)
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy