Homepage

Eventi enogastronomici: zoom su Salone del gusto

Appuntamenti da non perdere al Salone del gusto 2010, dal 21 al 25 ottobre, uno degli eventi Torino più importanti nel campo dell’enogastronomia in Italia
Gli appuntamenti da non perdere, dal 21 al 25 ottobre, al Salone del gusto 2010. Dagli show-cooking di grandi chef alle degustazioni di salumi e mieli d'eccellenza, c'è l'imbarazzo della scelta. Il Salone del gusto a Torino è un crogiuolo di emozioni e sapori, ma è anche un grande affollamento di proposte a volte discutibili. ItaliaSquisita ha scelto gli appuntamenti più interessanti e in qualche modo più inconsueti, per far vivere la gita enogastronomica a Torino più gustosa. Ecco dunque gli eventi enogastronomici del Salone Del gusto 2010: Il cavaliere Dante Renzini, ambasciatore dell’Alta Enogastronomia made in Italy, presenta in terra piemontese le sue eccellenze enologiche e di norcineria, dall’Umbria (dagli stabilimenti di Norcia e Montecastelli: www.renzini.it) e dalla Puglia (dalla Cantina-Museo Albea di Alberobello: www.albeavini.com). Diverse le occasioni per assaggiare la Soppressa Vicentina DOP (www.vicenzaqualita.org) da sola o come ingrediente protagonista di sfiziose ricette in abbinamento ai vini dei Colli Berici Doc e Vicenza Doc, a partire dal Tai rosso. Mieli Thun (www.mielithun.it) presenta Honey Park, uno spazio ludico dedicato al miele e ai loro interpreti. Apicoltori italiani e internazionali raccontano la propria esperienza proponendo assaggi di mieli e derivati: birre al miele, abbamele, idromeli, pollini e torroni. Intervengono in vari incontri aperti al pubblico grandi chef, pasticcieri e amici del miele. Andrea Ribaldone del ristorante “La fermata” Alessandria (www.lafermata-al.it) sarà presente al Salone, nello stand “Alessandria”, per esibirsi in incredibili showcooking in una cucina “a vista” Scholtes e proporre fuori sede i magnifici piatti proprio come se fosse nel suo ristorante. Vi anticipiamo alcuni piatti: “Carne Fassona allevata al pascolo (Colli Tortona), battuto con cagliata lattica ovina, latte fresco di pecora, tartufo e erbe di campo”, “Gnocchi di patate Quarantine di montagna” e “Sorbetto all’uva Moscato d’Amburgo (uva autoctona d’Alessandria), mela Carla e ceci”. Al suo stand, Ribaldone ha invitato altri grandi chef - tra cui Walter Ferretto, Damiano Nigro, Pier Bussetti, Lino Scarallo, Paolo Barrale - per una cucina che coniuga la tradizione piemontese a quella campana. Per il “Fuori Salone”, Paolo Parisi è attivo allo “Slurp” (www.slurptorino.it) partecipando, insieme allo chef Domenico D’Agostino, alla composizione di un menu a base di...ovviamente uova! Tra i piatti più curiosi: “Uovo a 61 condito alla mediterranea”, “Tagliatelle alla carbonara a crudo con uovo e guanciale Paolo Parisi”,  “Spuma di uovo con granita”.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy