Appuntamenti

Enzo Coccia riceve il Premio alla Carriera di 50 Top Pizza

Enzo Coccia, punto di riferimento per la cultura della vera pizza napoletana artigianale, è stato tra i protagonisti dell’evento che si è svolto nella suggestiva cornice di Castel dell’Ovo, dove sono state svelate le cinquanta migliori pizzerie italiane da Nord a Sud.
Il Maestro Coccia, titolare a Napoli delle pizzerie La Notizia 53, La Notizia 94 e ‘O Sfizio d’’a Notizia, ha ricevuto l’importante Premio alla Carriera per aver tracciato un solco indelebile nel mondo della pizza napoletana in favore della qualità, ispirando un’intera generazione di pizzaioli.
Un riconoscimento prestigioso per il Maestro Coccia che durante la sua carriera studia, si documenta, raccoglie libri e testimonianze su quella che è la “vera” pizza napoletana, dimostrando oggi una profonda conoscenza del comportamento e della struttura dell’impasto, delle materie prime del territorio campano, della tecnica tradizionale di cottura nel forno a legna e la completa padronanza di un’arte sviluppata nei secoli con la pratica e la sperimentazione.

Erede di una tradizione familiare nel settore della ristorazione e della pizzeria, fin da piccolo ha trovato la sua dimensione nel mondo della pizza e ha tracciato chiaramente le linnee che lo avrebbero guidato nella sua attività personale e professionale.

I cento ispettori di 50 Top Pizza hanno inoltre assegnato a La Notizia 94 il IV posto nella guida firmata dal giornalista enogastronomico Luciano Pignataro e dagli ideatori de Le Strade della Mozzarella Albert Sapere e Barbara Guerra.

Il Maestro Coccia, commenta così: “Sono molto contento che La Notizia 94 sia stata selezionata tra le migliori pizzerie italiane e ringrazio personalmente Barbara, Albert e Luciano per lo speciale Premio alla Carriera: sono davvero orgoglioso di rappresentare ancora una volta l’eccellenza della nostra terra e di essere un esempio per tutti coloro che fanno della propria passione per la pizza un lavoro. Continuerò a raccontare l’importante tradizione gastronomica nel mondo di cui sono erede con la stessa dedizione e lo stesso amore che mi contraddistinguono da oltre trent’anni. In conclusione, vorrei sottolineare l’importanza fondamentale che riveste l’ambiente pizzerie in cui si possono degustare i monoprodotti pizza e invitare le nuove generazioni di pizzaioli a comprendere quanto il cibo e l’atmosfera concorrano a creare la perfetta convivialità”.