Strumenti e Attrezzature

Cucine per ristoranti: il forno perfetto

Per arrostire, gratinare, grigliare e rigenerare alla perfezione, i forni di ultima generazione sono affidabili, sicuri, facili da usare e puntano sulla tecnologia per ottimizzare i risultati abbassando consumi e costi. Un cuoco esperto e un team affiatato non bastano. Il successo in cucina dipende molto anche dalla presenza di apparecchiature e strumentazione innovative e affidabili, in grado di supportarli durante tutte le fasi del lavoro. La cucina di un ristorante  infatti è un vero e proprio laboratorio tecnologico, funzionale e perfettamente organizzato per rendere al massimo riducendo tempi, costi e fatica. Per questo la scelta delle apparecchiature richiede un’attenzione e una competenza particolare. Un conto è parlare di pentole, padelle, mestoli e coltelli, attrezzi assolutamente indispensabili in cucina, ma non particolarmente difficili da scegliere fra le tante proposte sul mercato. Quando si tratta di tecnologia la faccenda si fa decisamente più impegnativa e la scelta molto più oculata. Occorre documentarsi e tenersi informati sulle novità. Ormai l’elettronica, anzi la microelettronica, è entrata anche nella ristorazione moderna e ha messo al servizio del cuoco, prima, durante e dopo la preparazione e la cottura, dispositivi sofisticati e precisissimi. Per il controllo della temperatura nell’iter percorso da ogni singolo prodotto, crudo o cotto che sia, o per la misurazione dei valori di pH in precise fasi della loro elaborazione, è praticamente impossibile fare a meno di tutta una serie di strumenti di altissima precisione. Questo vale in modo particolare per una macchina da cottura fondamentale quale è il forno. I forni La struttura esterna ed interna è in acciaio e le porte in vetro termoresistente. La camera è a raffreddamento rapido e dotata di illuminazione alogena. Il suo cuore tecnologico racchiude sistemi elettronici in grado di agire secondo parametri impostati. La programmazione permette di modificare, memorizzare o cancellare anche 100 programmi di cottura e i cicli vanno dal vapore, al misto, da quello di rigenerazione a quello di cottura e mantenimento, fino ai cicli a bassa velocità e a bassa potenza. La cottura può essere impostata con controllo del tempo di cottura, oppure della temperatura al cuore del prodotto. Sempre più versatili i forni oggi sono capaci di cuocere contemporaneamente grandi quantità della stessa pietanza ma anche di pietanze diverse, senza scambio di sapori, a diversi climi diversi combinabili e programmabili, con la giusta temperatura per ogni cibo. Quelli di ultima generazione garantiscono tempi più brevi, sfruttamento integrale dei volumi interni, temperatura di cottura più bassa e quindi un notevole risparmio energetico. Ma in questi apparecchi il risparmio è anche in mano d’opera, per la presenza di automatismi di impostazione cottura, di versatilità d’impiego e razionalità delle strutture interne, di facilità di pulizia. E poi c’è il risparmio delle materie prime, con un minor impiego di grassi e condimenti e un minor calo in peso degli alimenti. La qualità del prodotto finale è garantita dall’uniformità di cottura e i cibi sono più sani e nutrienti perché cotti in minor tempo e a temperature più basse. Sul mercato ce ne sono di varie tipologie, diversi per caratteristiche e prestazioni. Seguite la tag "cucine ristoranti" e "forni" per ulteriori informazioni sulle tipologie, le qualità e le attrezzature che rendono speciali le cucine dei ristoranti.
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy