Appuntamenti

Cucina Lorenzo de' Medici apre in centro a Firenze

All’interno del Mercato Centrale Firenze apre la prima scuola di cucina a contatto diretto con l’eccellenza delle materie prime.

Cucina Lorenzo de’ Medici è la prima scuola di cucina situata all’interno del principale mercato cittadino di Firenze. La location è del tutto caratteristica perché si trova al primo piano del mercato di San Lorenzo, in una posizione centralissima. Cucina Lorenzo de’ Medici è stata ideata e realizzata dall’Istituto Lorenzo de’ Medici, situato da oltre quarant’anni nel quartiere di San Lorenzo, e vuole essere un differente punto d’incontro all’interno della città per fiorentini e non.

In Cucina Lorenzo de’ Medici si mescola l’anima tradizionale con quella più alternativa e contemporanea del nuovo progetto Mercato Centrale Firenze, il prestigioso punto di riferimento all’insegna del gusto. La nuova scuola di cucina, sposa appieno la filosofia di Mercato Centrale Firenze: collaborare insieme alle Botteghe del Gusto presenti al suo interno con l’obiettivo di trasmettere a Firenze e a tutte le persone un’immagine dell’Italia di eccellenza e passione, oltre che educativa, con un occhio di riguardo alla qualità e alla valorizzazione delle materie prime.

 

Cucina Lorenzo de’ Medici è un’iniziativa dell’istituto Lorenzo de’ Medici per ampliare la propria offerta formativa non solo rivolta agli studenti stranieri, ma anche a chi vive la città quotidianamente. La forte connotazione con il quartiere di San Lorenzo e l’impegno profuso dalla Famiglia Guarducci, alla guida dell’Istituto fin dal 1973, di riqualificare una parte di Firenze che negli anni ha subìto diverse trasformazioni, ha stimolato la Lorenzo de’ Medici a raccogliere la sfida e a proporsi alla cittadinanza, anche per restituire bellezza e decoro a questa zona.

 

Grazie a Cucina Lorenzo de’ Medici si realizzano percorsi didattici e culinari oltre che per gli studenti della Lorenzo de’ Medici, che utilizzeranno lo spazio per le proprie lezioni, anche per i “non studenti” italiani e stranieri che nel weekend hanno voglia di sperimentare e cimentarsi in queste attività.

Conoscere i prodotti e i produttori è proprio il valore aggiunto di questa scuola di cucina: esperire in prima persona gli ingredienti e stabilire dei rapporti con chi vive quotidianamente il mercato può far capire la qualità del prodotto e la storia che lo accompagna. La consapevolezza delle materie prime e il contatto diretto con gli artigiani che la realizzano diventano infatti elementi essenziali in Cucina Lorenzo de’ Medici. Si procede poi con la vera e propria preparazione dei cibi. Sono messe a diposizione dei partecipanti 16 postazioni all’avanguardia e dotate delle più recenti tecnologie, come la cottura con i piani a induzione. Le attrezzature di primissima qualità di cui si può disporre sono progettate da Arclinea.

Le lezioni sono condotte da chef con differenti approcci culinari e diverse formazioni, per offrire un panorama dei corsi più ampio e variegato e vivere un’esperienza ai fornelli di alta cultura gastronomica in un contesto intensamente suggestivo e dall’indiscutibile fascino storico.

 

L’istituto basa la propria esperienza di più di quarant’anni nell’insegnamento della lingua e cultura italiane a stranieri convogliate anche attraverso corsi di cucina, che diventano, secondo Carla Guarducci, “uno dei migliori veicoli per chi arriva da un paese straniero per iniziare ad interagire e venire introdotto nel nuovo tessuto sociale”. Infatti, gli studenti quando si cimentano in cucina non fermano il loro apprendimento alla realizzazione di una ricetta, ma assorbono i primi rudimenti della cultura mediterranea e del suo bagaglio di stili e saperi quotidiani. La meta da raggiungere è quella di appassionare l’alunno, stimolarne la curiosità e fargli dimenticare di essere un turista per farlo entrare a fare parte di un più ampio meccanismo della città che lo ospita.

La collaborazione con le Botteghe del Gusto, ha infatti lo scopo di aiutare l'inserimento degli studenti, nella vita di quartiere e, più in generale, in una dimensione cittadina che per la Cucina Lorenzo de’ Medici deve essere alla portata di tutti. Il visitatore impara a conoscere e apprezzare la cultura italiana e al tempo stesso, una volta ritornato al suo paese, diventerà un ambasciatore che trasmetterà quella che è stata la sua “esperienza fiorentina”.  

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy