Libri

Cibo, vino e religione per Luciano Venzano

Un libro sull’antropologia dell’alimentazione, sul rapporto tra cibo e religione, tra vino e religione. Scritto dall’accademico Luciano Venzano per Erga Edizioni.
Più che un libro lo definirei un dotto e aneddotico manualetto sulla storia summa dell’alimentazione religiosa. Una piccola grande opera per risolvere dubbi e domande curiose sul rapporto vino e religione, e soprattutto cibo e religione. Si parte dall’Ebraismo con l’ingrediente principe delle tavole bibliche, il pane comune fatto con farina d’orzo impastata e cotta al forno. La carne era un lusso per gli ospiti e per i sacrifici alla divinità. Anche il vino era usato solo in situazioni importanti come le feste rituali. Poi si passa all’universo babilonese e sumero, quello che a scuola veniva unificato sotto il nome di Mesopotamia: ecco allora che si scopre il “bollito rosso”, primo spezzatino d'interiora marinato nel sangue. I Mesopotamici furono i primi a usare coriandolo, cumino e alcune erbe aromatiche scomparse come il samidu e il surunno. Che chicche gastronomiche per chi ama l’antropologia dell’alimentazione, e per quegli chef che sbavano per trovare leggende storiografiche sull’antica cucina! Quindi i Fenici, gli Etruschi, l’infinito mondo gourmet dei Romani, il primo Cristianesimo, la dieta monacale e infine il Cristianesimo moderno. Vino e religione, cibo e religione, cultura storica della cucina antica. Un manuale veloce, interessante, dai crismi elegantemente accademici, e molto religioso. In fondo la cucina non è essa stessa religione? Info e prezzi: www.erga.it/edizioni/ “Cibo, vino e religione” Luciano Venzano Erga Edizioni 108 pagine 11,50 euro
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy