Homepage

Bollicine e non solo per l’azienda Santa Margherita

Santa Margherita, con alle spalle ottant’anni di storia enologica, è una cantina che opera su tre delle aree vinicole più importanti e evocate d'Italia: il Veneto Orientale, la vallata dell'Adige e le colline di Valdobbiadene-Conegliano.Santa Margherita, con alle spalle ottant’anni di storia enologica, è una cantina che opera su tre delle aree vinicole più importanti e evocate d'Italia: il Veneto Orientale, la vallata dell'Adige e le colline di Valdobbiadene-Conegliano.Santa Margherita, con alle spalle ottant’anni di storia enologica, è una cantina che opera su tre delle aree vinicole più importanti e evocate d'Italia: il Veneto Orientale, la vallata dell'Adige e le colline di Valdobbiadene-Conegliano.
L’azienda Santa Margherita ha alle spalle ottant’anni di storia enologica e oltre due secoli di presenza imprenditoriale dei proprietari, la famiglia Marzotto. Santa Margherita è una cantina che opera su tre delle aree vinicole più importanti e evocate d'Italia: il Veneto Orientale, la vallata dell'Adige e le colline di Valdobbiadene-Conegliano. La filosofia dell’azienda è d’impronta francese: alla base vi è la convinzione che la qualità derivi dal profondo legame tra vitigno e terroir. Insomma ci dev'essere sempre una perfetta rispondenza fra prodotto, tipicità varietale e territorio di provenienza. Dunque, dai tre territori su cui domina l’azienda, derivano prodotti profondamente diversi fra loro. I terreni argillosi e il clima mite che caratterizzano il Veneto Orientale danno vini potenti, dei veri “super-venetian", un'interpretazione moderna di autoctoni della tradizione, come il Refosco, e di internazionali di rango quali Merlot e Malbech. La Valle dell’Adige si distingue per il terreno ghiaioso ricco di sali minerali: i vini che vi nascono – in virtù della composizione dei suoli e delle forti escursioni termiche fra giorno e notte – si impongono per la freschezza e la ricchezza dei profumi. Le dolci colline di Conegliano-Valdobbiadene (patria del Prosecco veneto) si contraddistinguono per il suolo fertile e per un clima con buone escursioni termiche. I vini che qui trovano origine hanno un grande impatto olfattivo dove predominanti sono le note floreali, quelle minerali e una spalla acida che ne esalta la freschezza. Nella categoria degli spumanti (produzione importante), tra le novità, risalta il Prosecco Superiore “52” Extra Dry Valdobbiadene DOCG. Ottenuta da uve glera, la cuveè è posta in autoclave a fermentare e affinare per circa due mesi; è un vino fresco, giovane con riflessi verdognoli, al naso è un’esplosione di note fruttate (prevalgono mela e ananas) e floreali (acacia e pesco) e in bocca provoca una piacevole sensazione data dalla sua intensità aromatica e il perlage molto fine e persistente. Tra i nuovi bianchi spicca il Pinot Grigio Impronta del Fondatore Alto Adige DOC, omaggio della Santa Margherita al suo fondatore, il conte Gaetano Marzotto. Il Pinot Grigio è dunque il simbolo dell’azienda; il vino appare color giallo paglierino brillante, colpisce l’olfatto con le sue note floreali e agrumate, in aggiunta alle classiche di pera e mela, e in bocca risulta pieno e rinfrescante. Per scoprire le altre perle della produzione vitivinicola di questa azienda: www.santamargherita.com
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy