Bocuse d’Or e il Piemonte: connubio fra gastronomia d’eccellenza e territori straordinari

Dopo aver ospitato la selezione europea del Bocuse d’Or, il Piemonte guida il Team Italia alla finale della più importante competizione mondiale di alta gastronomia.
La sinergia fra Piemonte e Bocuse d’Or non è una novità: già nel 2017, ad Alba, nasce l’accademia Bocuse d’Or Italia, organismo di supporto per gli chef che vogliono partecipare al concorso internazionale.
L’accademia, di cui è presidente Enrico Crippa, tristellato delle Langhe, si pone come obbiettivi principali quelli di valorizzare il made in Italy, la professionalità e la cucina italiana nel mondo.
Il grande progetto dell’accademia coniuga professionalità e talento, ponendo a supporto di Martino Ruggieri, chef de cuisine del tre stelle Michelin Pavillon Leodoyen di Parigi e finalista italiano del prestigioso concorso, coach, chef, designer, ingegneri, tecnologi, comunicatori, scrittori e figure altamente specializzate. L’accademia ha dunque il compito di supportare i candidati nell'affrontare tutte le fasi del concorso con la preparazione adeguata. 

Bocuse d’Or
Il concorso, nato nel 1987 dalla mente di Paul Bocuse, è considerato l’olimpiade della gastronomia: 24 giovani di tutto il mondo devono preparare piatti superbi in 5 ore e 35 minuti per poi sottoporli alla giuria formata dagli chef più illustri del panorama internazionale. 
Per questa edizione il concorso prevede l’esecuzione di due temi: Carrè di vitello da latte con cinque costolette di prima qualità, su vassoio e Chartreuse di vegetali con crostacei, al piatto.
La trasversalità della competizione di arti gastronomiche è evidenziata dalle varie maestrie messe in campo: il design del vassoio sarà a cura di Luisa Bocchietto, presidente della Word Design Organization; gli abiti del Team Italia saranno realizzati su misura dal Lanificio Cerruti in collaborazione con Filrus. 

La dedizione all'italianità e alla valorizzazione del territorio trova sempre più la sua conferma: sono cinque le nuove stelle assegnate al Piemonte dalla guida Michelin per l’edizione 2019. Nella regione si contano 45 locali stellati di cui sette a Torino. 

In questa notizia

© Copyright 2019. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy