Amatriciana: Scarello e Tomei a confronto



Si conclude la prima serie dedicata alla pasta e i grandi professionisti con due ricette ultra classiche della cucina italiana. Due chef ci illustrano la propria ricetta della amatriciana: il primo, Emanuele Scarello del ristorante Agli Amici a Udine dal 1887, presenta una versione personalissima nelle consistenze e nella composizione del piatto: il secondo, Cristiano Tomei del ristorante L’imbuto di Lucca, prepara un’amatriciana molto tradizionale con un ‘barbatrucco’ gourmet. Chiude Italo Bassi dell’Enoteca Pinchiorri a Firenze interpretando la cacio e pepe attraverso un metodo di cottura molto particolare che da il nome al piatto, lo Spagherotto.

Italo Bassi: Cacio e pepe

Ecco la ricetta dello Spagherotto di Italo Bassi. È possibile cuocere la pasta come un risotto per ottenere una cacio e pepe ancora più cremosa e saporita?




In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy