Homepage

Alla scoperta di due vini rossi toscani

La cantina Ampeleia nasce nel 2002 dalla visione di Elisabetta Foradori, Giovanni Podini e Thomas Widmann, tre amici che ancor prima di creare un'azienda sognarono di realizzare vini che potessero esprimere tutta la biodiversità di un territorio:quello della Maremma.
Ampeleia non è solo una delle tante aziende vinicole toscane, ma un progetto che ha al centro l’interazione e lo studio della sinergia tra uomo e natura. Perché la cantina Ampeleia nasce quasi per gioco dall’incontro e dall’amicizia di tre persone: Elisabetta Foradori, Giovanni Podini e Thomas Widmann - viticoltrice e produttrice di vino la prima, amanti e conoscitori di vino gli altri due. Fa da scenario a questo progetto le dolci colline dell’alta maremma che circondano il paese di origine medioevale di Roccatederighi (GR). Un territorio vocato alla coltivazione della vite già in tempi remoti ma che nel corso dell’ultimo secolo era stato via via abbandonato. A partire dal 2002, e con un paziente lavoro di selezione e zonazione, diverse parcelle sono state progressivamente ripiantate a vite andando a scegliere le varietà di uve più “mediterranee”. Oggi la cantina Ampeleia si estende su tre livelli di altitudine, Ampeleia di Sopra, di Mezzo e di Sotto (tra i 200 e i 600 m s.l.m) e presentando ognuno diversità morfologiche e strutturali dei suoli, comprendendo in totale 150 ettari di cui 50 vitati. I vari vigneti danno origine a uve di grande carattere, ognuno espressione del suo territorio (per livello di altitudine, diversità di suolo e microclima, vitigno, esposizione, ecc.). La produzione annua raggiunge quota 120.000 bottiglie suddivise tra due tipologie di vini rossi toscani. Ampeleia è il vino più rappresentativo, quello che i tre soci sono riusciti a realizzare proprio come lo avevano sognato, composto da Cabernet Franc al 50%, Sangiovese al 20% ed il restante 30% da cinque varietà del bacino del Mediterraneo. Di elevata personalità e carattere prima di essere commercializzato affina per 16 mesi in barriques e per 17-18 mesi in bottiglia. Kepos - che in greco significa giardino, invece è frutto solo di vitigni mediterranei (Grenache, Mourvedre, Carignano Marselan e Alicante) delle parcelle di Ampeleia di Sotto e di Mezzo; prima di affinarsi per 5 mesi in bottiglia matura per 11 mesi in vasche di cemento e in tini di legno. Offre bevibilità immediata, ricordando i profumi della macchia mediterranea e regalando intensi aromi speziati, fruttati e fioriti. www.ampeleia.it [nggallery id=52]
© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy