Al Sigep 2019 Molino Vigevano presenta il Mais Antico Corvino

Continua l’impegno di Molino Vigevano per la riscoperta di cerali antichi, che sceglie l’appuntamento di Rimini per presentare una referenza in esclusiva: la farina macinata a pietra di un mais antico, coltivato in Italia nel cremonese.
Le nuove referenze “Farine per la ristorazione” hanno raccolto il consenso di nuovi operatori e di clienti con cui Molino Vigevano ha rapporti consolidati, sia tra i distributori sia tra le pizzerie che rappresentano il core business dell’azienda nel segmento food service.

Le nuove farine
Unica nel suo genere, con antiossidanti che superano di venti volte quelli presenti nel mais tradizionale, il 50% in più di proteine e il 20% in meno di carboidrati, la Farina di Mais Antico Corvino, senza glutine per natura, dal sapore rustico, intenso e leggermente affumicato, è quella che ha riscosso l’interesse maggiore e la curiosità da parte dei pizzaioli nell'apprenderne i segreti per lavorarla al meglio.
Anche Selezione di Farine di grano tenero per pasta fresca è stata apprezzata in modo particolare per il colore (giallo dorato, anche con il semplice utilizzo di 1 uovo per 100 gr di farina), per il gusto rotondo e corposo, per il piacevole corpo ruvido al palato, per la tenuta in cottura e per la facilità di lavorazione in fase di impasto, sfogliatura e trafilatura. 

“I prodotti di questa nuova linea sono il frutto dell’applicazione della vision e della mission che da sempre contraddistingue Molino Vigevano - spiega Elisabetta Palumbo, marketing & communication manager di Molino Vigevano - Abbiamo voluto sottolineare il nostro impegno nella riscoperta di cereali antichi e di valorizzazione del territorio lanciando nel 2019 la farina di Mais Corvino. 
© Copyright 2019. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy