25 anni di Accademia I Maestri Pasticceri Italiani celebrano le nozze d'Argento a Bologna

Il Simposio Pubblico all'insegna dell'integrità della tradizione italiana A Santi Palazzolo il riconoscimento di "Pasticcere dell'Anno 2018 – Trofeo Pavoni"

Il palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna ha fatto da cornice alla celebrazione dei 25 anni dalla fondazione di AMPI, Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Le celebrazioni hanno coinciso con il tradizionale Simposio Pubblico, importante momento di incontro e condivisione degli appassionati del settore con tutti i Maestri che rendono l'arte pasticcera italiana famosa, invidiata e copiata in tutto il Mondo.


Durante il Simposio i settantadue Maestri AMPI, divisi in sei gruppi di lavoro creati su base interregionale, hanno realizzato le loro pièce sul tema delle nozze d'argento, metafora della celebrazione di questo importante anniversario dell'Accademia.

I sei gruppi hanno realizzato tre dessert: un'innovativa torta gianduia all'italiana, una millefoglie rivisitata ed un dolce a tema assegnato; dessert e monoporzioni sono stati esposti insieme ad oltre 20 pezzi artistici realizzati in cioccolato, zucchero e ghiaccio. A seguire giornalisti, autorità e oltre mille persone hanno ammirato le opere d'arte, assaggiato i dessert e incontrato i Maestri.

Dalle ore 18:00, nell'attiguo Teatro EuropAuditorium, Irene Colombo ha presentato la cerimonia finale con l'accompagnamento musicale di Federico Poggipollini, cantautore bolognese e chiarrista di Ligabue.

Il prestigioso titolo di "Pasticcere dell'Anno 2018 – Trofeo Pavoni" é stato assegnato al Maestro siciliano Santi Palazzolo, pasticcere di grande esperienza e di notevole spessore umano.

Il titolo di "Pasticcere Emergente 2018" è andato a Rita Busalacchi: palermitana doc,  che è oggi uno dei pastry chef più quotati in Europa, consulente per l’alta ristorazione per vari locali e docente presso Eccelsa, Istituto di Alta Formazione del Gusto Alimentare.

Le medaglie d'Oro AMPI sono state assegnate alle realizzazioni dei Maestri, dopo l'attento giudizio di una giuria composta da giornalisti ed esperti del settore. Due medaglie sono andate al gruppo Lombardia e Piemonte, capitanato dal Maestro dei Maestri Iginio Massari: una medaglia per l'eccellenza dell'innovativa torta gianduia all'italiana e una medaglia per il grande senso estetico e scenografico dimostrato nell'allestimento del tavolo di presentazione. La terza medaglia è stata assegnata al gruppo Emilia Romagna, Toscana, Lazio, capitanato da Maestro Maurizio Busi, per il valore artistico e l'alta tecnica di composizione.

Una menzione speciale, infine, al Maestro Biagio Settepani, per la grande professionalità e generosità dimostrate e per l'impegno nel mantenere viva la nostra tradizione all'estero. Il Maestro è Ambasciatore AMPI negli Stati Uniti dal 2008. 

A chiusura di questa giornata ricca di impegni e riconoscimenti, i Maestri AMPI si sono ritrovati per la Cena di Gala a Palazzo Re Enzo, location storica nel cuore di Bologna; ospiti della serata il Sindaco di Bologna Virginio Merola e altre autorità.

Il tema portante del 25° Anniversario è stato l'italianità fra tradizione ed innovazione. Dalle parole del Presidente Gino Fabbri: "... La pasticceria italiana gode di un valore intrinseco enorme che deriva dalla ricchezza di tradizioni e conoscenza che il nostro popolo vanta e mantiene. L'italianità è un merito e ogni accademico lo dimostra quotidianamente e lo dimostrerà al Simposio portando il suo contributo...".

Durante questi 25 anni AMPI ha accumulato un grande merito, permettendo alla pasticceria italiana di raggiungere illustri traguardi riconosciuti in tutto il mondo e divenendo un punto di riferimento all'estero, dove in molti provano ad imitare lo stile italiano appropriandosi delle nostre tradizioni.

Gallery

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy