Appuntamenti

1966-2016: 50 anni della strada del Prosecco Superiore

Celebrazioni per il primo percorso enoturistico italiano: 120 chilometri complessivi che si addentrano e si inerpicano lungo le Rive da Conegliano a Valdobbiadene.
Compie mezzo secolo la Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene, primo esempio italiano di percorso enoturistico che ha trainato lo sviluppo economico e ricettivo dell’area. La celebrazione della ricorrenza prevede un programma di iniziative che si apre nel secondo weekend di settembre, venerdì 9 e sabato 10 settembre, con la “Centomiglia sulla Strada del Prosecco Superiore”, manifestazione turistica culturale per auto d’epoca di prestigio, e si chiude domenica 13 novembre con la “Caccia al Tesoro” lungo la Strada del Vino tra le colline di Conegliano Valdobbiadene, in concomitanza con la Giornata Europea dell’Enoturismo. Domenica 11 settembre si tiene invece la “Rievocazione storica lungo la Strada del Prosecco” con figuranti in costumi d’epoca, tamburini, sbandieratori, carrozze trainate da cavalli, cantine aperte ed iniziative di intrattenimento lungo il percorso. 

Quella del Prosecco e vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene è la strada dei vini più antica d’Italia, spesso d’esempio per le tante altre che oggi si dipanano lungo tutto lo stivale. È un percorso che si ramifica in itinerari che coprono l’intera fascia collinare da Conegliano a Valdobbiadene, nella parte settentrionale della provincia di Treviso, abbracciando quella comunità di persone e territorio che ha creato un vero e proprio fenomeno dell’enologia mondiale moderna: il Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG
Questa prima arteria enologica italiana, ideata nel 1966, è stata ripresa e ampliata nel 2003 affiancando ai tratti storici percorsi tematici in grado di valorizzare tutto il territorio, i suoi diversi paesaggi viticoli e le tante attrattive anche storico-artistiche, disseminate lungo le colline tra Conegliano e Valdobbiadene. 
Il punto di partenza della Strada coincide, non per caso, con la Scuola enologica di Conegliano, la prima creata in Italia, nel 1876. Così con i suoi 120 chilometri complessivi che si addentrano e si inerpicano lungo le Rive da Conegliano a Valdobbiadene, il tracciato guida il visitatore tra vigneti ininterrotti, borghi e paesi dove si respira il sapore della secolare arte enoica di queste terre, che proprio quest’anno hanno ottenuto il riconoscimento di Paesaggio Rurale Storico, grazie alla storia, alle tradizioni, al paesaggio ed ora aspirano alla nomina di Patrimonio UNESCO. 

Le colline di Conegliano Valdobbiadene sono state inoltre nominate quest’anno “Città Europea del Vino 2016. E proprio nell’ambito del programma delle celebrazioni per i 50 anni della Strada del Prosecco Superiore si terrà presso Villa Brandolini in Solighetto venerdì 14 ottobre un convegno dedicato al turismo sostenibile in occasione della Convention dell’Associazione Nazionale Città del Vino

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy