Appuntamenti

17 gennaio 2014: VII giornata mondiale delle cucine italiane

Si celebrerà in tutto il mondo il prossimo 17 gennaio 2013 la Giornata Internazionale delle Cucine Italiane (IDIC – International day of Italian Cuisines), giunta alla sua settima Edizione.

Centinaia di cuochi in tutto il mondo domani 17 gennaio 2014 faranno la ola degli spaghetti al pomodoro e basilico per proteggere il Made in Italy. A New York si assegnano gli oscar della cucina italiana all’estero con una cena di gala firmata da Enrico Bartolini. In Italia eventi a Pompei e a Milano.


Gli Spaghetti al pomodoro e basilico, il piatto più conosciuto della cucina italiana, saranno protagonisti della Giornata Internazionale delle Cucine Italiane. La loro popolarità è un’arma a doppio taglio, perché spesso vengono rimaneggiati ed eseguiti in modo erroneo  in tutto il mondo. L’ International day of Italian Cuisines -  promossa e coordinata dal Gruppo Virtuale Cuochi Italiani - nasce proprio per questo motivo, per combattere la falsificazione della ricetta originale.

Cuochi, ristoratori e foodies prepareranno il prossimo 17 gennaio questo delizioso piatto della tradizione italiana. Un’ideale gigantesca ola degli spaghetti correrà lungo i fusi orari di tutti i continenti, dalla Nuova Zelanda, agli Usa, dalla Cina agli Emirati Arabi, dall’Italia al Sudafrica.

L’edizione 2014 della IDIC avrà il suo evento centrale ancora una volta a New York, capitale storica della cucina italiana fuori dall’Italia. Lo chef Cesare Casella, leader di itchefs-GVCI negli USA e direttore della Scuola di Italian Studies all’International Culinary Center, coordinerà un intenso programma di attività. Si inizierà la sera del 16 gennaio, con la Cena di Gala di lancio della IDIC, firmata da Enrico Bartolini, chef del Ristorante Devero di Milano (2 stelle Michelin).

 Il 17 gennaio, gli Spaghetti al pomodoro e basilico saranno celebrati da tre cuochi under 35 che rappresentano il futuro della cucina italiana nel mondo: Luca Signoretti (Ristorante Roberto’s, Dubai), Matteo Bergamini (Ristorante SD26 New York) e lo stesso Bartolini. Durante l’evento ci saranno una serie di collegamenti video in diretta con ristoranti italiani nel mondo, compresi il President di Pompei e il Vico di Villa Torretta a Milano.

Al President, il giornalista eno-gastronomico Luciano Pignataro e Paolo Gramaglia, chef patron del ristorante, celebreranno gli spaghetti nella loro terra d’origine. Lo chef Giacomo Gallina, veterano della cucina italiana nel mondo, insieme con Francesca D’Orazio, lo stellato Tano Simonato (Tano Passami l’olio), saranno ospiti di Maurizio Palazzo e Angelo Nasta all’Hotel Villa Torretta per parlare di tecniche antiche e moderne per gli spaghetti perfetti.

Alla Ola degli Spaghetti al pomodoro e basilico del 17 gennaio potrà prendere parte chiunque voglia unirsi per difendere la buona cucina italiana autentica, con la celebrazione dell’orgoglio culinario italiano.

In questa notizia

© Copyright 2018. ItaliaSquisita.net - Privacy policy